venerdì 29 agosto 2008

Breaking news: McCain ha scelto Sarah Palin



A sorpresa, Sarah Palin, 44 anni, Governatrice dell'Alaska, è stata scelta da John McCain come candidata Repubblicana alla vicepresidenza.
Governatrice dal 2004, la Palin è una conservatrice anti-abortista. Si oppone ai matrimoni gay ed è favorevole alla pena di morte e al possesso di armi da fuoco.
Ha 5 figli, di cui uno nato con la sindrome di Down. Nonostante fosse consapevole della malattia del feto, ha voluto ugualmente portare a termine la gravidanza.
E' a favore della ricerca di petrolio nei parchi naturali dell'Alaska, a cui McCain si oppone.
Attualmente la sua amministrazione è sotto inchiesta per abuso di potere. La Palin è accusata di aver rimosso il commissario alla pubblica sicurezza perchè si era rifiutato di licenziare l'ex marito della sorella della Governatrice, che è nell'esercito dell'Alaska.

Seguiranno aggiornamenti.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

La Palin è una terribile reazionaria. E' contro l' aborto ma allo stesso tempo a favore delle armi è anche una cacciatrice inferocita (mi chiedo dov' è sta la coerenza.....). Insomma una fondamentalista cristiana che vede il mondo solo in bianco e nero, un mondo fatto di nemici e amici, dove persone come i gay sono il male da combattere.

Una così non aiuterà certo McCain a catturare voti tra le elettrici della Clinton che non vogliono votare Obama. Potrà aiutare McCain nel voto più conservatore ma sono sicuro che alla fine il canditato repubblicano quel voto lo avrebbe avuto lo stesso.

Per ultimo i sondaggi.
Come al solito gli americani si dimostrano umorali. Adesso Obama vola nei sondaggi dopo essere stato raggiunto da MCCain nei giorni scorsi. Vedrete che la prossima settimana, quando si aprirà la Convention dei repubblicani, il senatore nero perderà di nuovo diversi punti.
Certamente la crisi in Georgia favorirà ulteriormente McCain che nelle guerre ci sguazza come Pompea nel latte.

Democratico.

peter79 ha detto...

Riallacciandomi al commento precedente, soprattutto la parte finale, secondo me è' qui che entra in gioco il ruolo di Biden e la sua esperienza in politica estera. Sarà interessante vedere come McCain imposterà l'attacco sugli esteri e come Obama (tramite Biden) reagirà. Ovvio che poi in queste settimane prima dei vari confronti diretti, credo che Biden "istruirà" a dovere Obama su alcune cose di politica estera. Almeno, io la credo così.
Sulla Palin..mah, bella donna, giovane, ma alla fine sembra che McCain il colpaccio lo abbia fatto solo a metà presentando una donna. per il resto, sembra che abbia volut soltanto accontentare il proprio elettorato e i cristiani evangelici. Che riesca ad attingere i voti dei clintoniani delusi o trovo molto difficile.